Ultimi articoli
20 anni prima della primavera araba, il 5 ottobre algerino
2. Memorando

20 anni prima della primavera araba, il 5 ottobre algerino

Il mattino del 5 ottobre 1988, Algeri per prima, poi tutta l’Algeria, si sveglia in stato di choc. La dittatura del partito unico, Fronte di Liberazione Nazionale (FLN), stava prendendo acqua da tutte le parti. Sommosse, saccheggi, ribellione generale. La repressione fu spietata: più di 500 morti e migliaia di feriti e di vittime della … Continua a leggere

Fermiamo il massacro della popolazione di Trebbiano Serio
1. Le parole sono importanti!

Fermiamo il massacro della popolazione di Trebbiano Serio

Una piccola località della Lombardia, Trebbiano Serio (BG), è sotto le bombe da giorni. Molte case sono state rase al suolo. La popolazione è allo stremo. Molti i morti e i feriti. Gli ospedali stracolmi. Le operazioni sono rappresaglie per l’uccisione di una bambina bergamasca. “La responsabilità è delle autorità di Trebbiano”, dice il governo … Continua a leggere

Qui
4. Espressioni

Qui

Qui, Il  pensiero crolla davanti alle  immagini che perforano il cuore della parola, l’istante della resa del silenzio nelle polveri virili dell’odio e l’urlo dei cadaveri sanguinanti che scrollano gli occhi, E ancora qui, la rivoluzione delle parole cristallizzate sugli schermi freddi per trovare il giusto spazio poiché tra le dita della poetessa le lettere … Continua a leggere

I venerdì di Wiliam e Magdaléna 6
I venerdì di Wiliam

I venerdì di Wiliam e Magdaléna 6

I venerdì di Wiliam e Magdaléna. Poesie d’amore in portoghese, ceco e italiano Magdaléna Stárková horizont se nám stlačil do astigmatické olivy vybroušené jako diamant zatímco nohy máme přibité k zemi zlatou mincí bříška prstů odletěla s ptáky a každý z nich měl v zobáku snítku pro soumrak druhých il nostro orizzonte si restringeva in … Continua a leggere