1. Le parole sono importanti!

La posizione di Sartori non è nuova!

Riposta di Salvatore Palidda al post Giovanni Sartori U Chiaccherun’

Caro Karim
l’opinione e la proposta che propone Sartori in questo pezzo non sono novità. Da sempre Sartori esprime posizioni conservatrici tipiche della destra liberale, diventate celebri con Huntington (/Lo scontro delle civiltà e il nuovo ordine mondiale; La nuova America. Le sfide della società multiculturale/). La sua ostilità a Berlusconi, al pari di quella dei vari Travaglio o Beppe Grillo, ecc, non ha nulla di effettivamente democratico e ancor meno di sinistra (e se è piaciuto e piace a buona parte del centro-sinistra è appunto perché questa buona parte è approdata al liberismo che non può non essere differenzialista o “democraticamente razzista”).

L’orrore che suscita in Sartori la crescita demografica nei paesi del Sud (con previsioni peraltro assolutamente fasulle) e il terrore per l’eventuale arrivo di parte di queste popolazioni nel nostro “suolo di civiltà democratica” sono di fatto l’esplicita paura “bianca” di perdere i privilegi e il potere di dominio su queste popolazioni. Mister Sartori, che è politologo, sa bene che il diritto di voto corrisponde indiscutibilmente a un minimo di parità di diritti (anziché di soli doveri come pretendono anche i signori della “sinistra” liberal). Non avere il diritto di voto significa inevitabilmente essere ancor di più alla mercé della discrezionalità insita nel potere di chiunque non solo ha il diritto di voto ma anche posizioni di dominio economico, sociale e culturale (da chi impiega la “badante” a chi affitta ad immigrati, dal caporale, all’amministratore locale, al poliziotti ecc ecc). La bella residenza permanente alla Sartori può subito evaporare cioè essere cancellata per un atto discrezionale del potere nazionale. Ma queste cose Mr. Sartori fa finta di non conoscerle perché ovviamente gli sta a cuore preservare il potere “bianco”. E allora agita anche lui lo spauracchio delle orde di islamici o di altre “civiltà” che finiranno per sottomettere la storica … supremazia “bianca”.

E’ vero che le rivolte non conducono in quanto tali all’effettiva emancipazione politica dei popoli oppressi anche dalle religioni. Ma vedi caso chi è che vuole questo? Chi sta finanziando e appoggiando (direttamente o indirettamente) i salafiti in Tunisia e i contro-rivoluzionari dappertutto? Il Qatar, l’Arabia Saudita, gli Emirati … tutti i migliori amici degli USA, della NATO, dell’Europa …
Allora, se Mr. Sartori è tanto angosciato per il pericolo islamico perché non ne va a discutere con i suoi amici delle cerchie intellettuali-militari del grande occidente americano-europeo-arabo ?
La maggioranza dei popoli dei paesi cosiddetti arabi o islamici o di altre religioni -consapevolmente o spesso inconsapevolmente- aspira all’emancipazione anche dalle religioni.
La storia mostra chiaramente che TUTTE le religioni sono la negazione dell’emancipazione.
Se Mr. Sartori & C. vogliono dimostrare di essere laici, che se la prendano con TUTTE le religioni

ciao
turi p.

ps:
aggiungo
il prof. Sartori è il padre della peggiore politologia italiana ! questa aura di grande scienziato politico se l’è costruita grazie alla mediocrità del giornalismo italiano che santifica i Sartori per essere a sua volta compensato facendo passare giornalisti per grandi storici (vedi il fu Montanelli o oggi Mieli) o grandi intellettuali …
se si guarda seriamente alla produzione scientifica di Mr. Sartori si può ben vedere che non c’è altro che paccottiglia ! provate a chiedere a politologi seri come Carlo Galli o Alfio Mastropaolo.

Annunci

One thought on “La posizione di Sartori non è nuova!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...