1. Le parole sono importanti!

Un dolce sorriso per la Festa delle donne

Donne sulla spiaggia di Mamallapuram (foto copyright Tullio Valente)

In troppi paesi il pieno riconoscimento dei diritti delle donne è una strada ancora in salita e la mia natia India è spesso ingenerosa con le sue figlie. Secondo l’Indice di Disuguaglianza di Genere (Gender Inequality Index), l’India occupa il 129° posto su un totale di 146 nazioni e la discriminazione di genere si attua soprattutto nelle seguenti maniere: l’infanticidio, il delitto d’onore, la selezione fetale, il mancato accesso all’istruzione e ai finanziamenti. Secondo i dati UNFPA (United Nations Population Fund) il rapporto maschio femmina in India è squilibrato. Apice di questa disuguaglianza è il villaggio di Duleypur, dove il rapporto femmine-maschi è di quasi uno a tre. Tanto sono indesiderate le femmine in villaggi del genere, che a molte bambine non viene nemmeno dato un nome proprio, bensì soltanto il terribile appellativo di “Nakhushi”, che in hindi significa “indesiderata.” Come piccolo passo per combattere la discriminazione di genere, nello stato di Satara, nell’India occidentale, una cerimonia pubblica ha visto il battesimo laico di 285 ragazze che fin’ora portavano solo questa terribile denominazione. “Finalmente ho un nome proprio e non mi sento più indesiderata!” disse Muskaan, una quindicenne, mettendo subito in azione il suo nome che significa dolce sorriso.

Annunci

One thought on “Un dolce sorriso per la Festa delle donne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...