5. Letture d'altrove

Babbo natale in salsa multiculti: “San Nicola. Agiografia immaginaria”

Chi è Babo natale? è l’omone barbuto e panciuto vestito di rosso che tutti ormai conosciamo o è altro.

Per molto tempo ogni popolo e ogni regione del mondo cristiano ha avuto la propria credenza e usanza per festeggiare il solstizio d’inverno, una festa pagana rivisitata ovunque in salsa monoteista. E per tutto quel tempo l’uomo o la donna che portava i regalini per i bambini aveva nomi e sembianze diverse.

san-nicolaMa presto la figura del santo Nicola/Nicolae/Klaus viene associata in buona parte d’Europa alla festa di natale.

Le leggende intorno alla figura di San Nicola sono numerose. Così come sono numerosi i luoghi che lo rivendicano come loro. In effetti si Chiama San Nicola di Mira e/o San Nicola di Bari. Nato all’inizio del quarto secolo dopo cristo probabilmente a Pàtara di Licia, in Asia Minore (attuale Turchia), fu poi eletto vescovo di Mira, nella stessa Licia. Si dice abbia salvato dei giovani ufficiali da una esecuzione, dei bambini dalle mani di un assassino, due  ragazze dalla schiavitù e dalla prostituzione… Quando morì fu sepolto vicino alla città di Mira. Ma 7 secoli dopo, la città di Bari mandò un gruppo di marinai per rubare le sue ossa e portarle in Puglia. Da quel momento divenne il patrono della città.

E’ considerato il patrono Bambini, Ragazzi e ragazze, Scolari, Farmacisti, Mercanti, Naviganti, Pescatori, suo nome e le sue leggende hanno viaggiato attraverso il mondo cambiando e adattandosi ai costumi di ogni popolo. Non è strano se è anche considerato protettore dei viaggiatori e dei migranti.

Nel 2006  La Meridiana pubblicava un bel libro sul tema. Non uno studio storico né un trattato di teologia ma una raccolta di racconti scritti da autori provenienti da varie parti del mondo. Curata dallo scrittore di origine immigrata, Ron Kubati, e da Michele Laboccaro, la raccolta conteneva contenuti di Helene Paraskeva, Bozidar Stanisìc, Sandra Ammendola, Mihai Mircea Butcovan, Barbara Serdakowski, Ron Kubati, Jarmila Ockayova, Julio Monteiro Martins, Yousef Wakkas e Laila Waidia. Un libro bello, istruttivo e divertente nello stesso tempo.

Se non avete già provveduto potrebbe essere una idea di regalo natalizio da fare a un qualche amico o parente. Ma potrebbe essere un ottimo regalo post natale da fare a sé stesso.

R. Kubati , M. Lobaccaro (a cura di). San Nicola. Agiografia immaginaria. 10 racconti di scrittori migranti.  La Meridiana, 2006,  Euro 12.00

Scheda libro su Voci del silenzio

Annunci

One thought on “Babbo natale in salsa multiculti: “San Nicola. Agiografia immaginaria”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...