Lingua madre o langue drame?
5. Letture d'altrove

Lingua madre o langue drame?

Mi ero già interrogato sul rapporto con la lingua madre, le lingue madri, in due articoli dedicati alla figura di Kader Abdollah e Kateb Yassin, il primo scrittore iraniano naturalizzato olandese, e il secondo scrittore algerino deceduto qualche anno fa. Entrambi scrivevano in una lingua che non era la loro lingua madre, degli scrittori migranti … Continua a leggere

Torino, sciopero della fame, perché non si può sempre stare a guardare
3. Specchio

Torino, sciopero della fame, perché non si può sempre stare a guardare

Rosario Citriniti, regista e documentarista e fondatore dell’associazione Invicta Palestina, si trova ne La Casa Umanista in via Martini 4 a Torino, in sciopero della fame come atto di solidarietà estrema verso i palestinesi detenuti nelle carceri israeliane, soprattutto per Samer Issawi, egli stesso in sciopero della fame da oltre duecento giorni e allo stremo … Continua a leggere

Malih di pancia

Dopo l’affaire Oscar Giannino, nuove regole di reclutamento

Dopo l’affaire Giannino, e memori della questione Trota, per essere eleggibili o comunque presentabili, bisognerà esibire ad una apposita commissione etica oltre alla fedina penale anche il curriculum. Superato il primo step dell’incensurabiltà si passano al vaglio i titoli accademici. Chi verrà scoperto laureato verrà iscritto d’ufficio nel registro degli indagati. Due lauree sono un … Continua a leggere

Uno tsunami anche nella cultura
1. Le parole sono importanti!

Uno tsunami anche nella cultura

Una riflessione contributo, per la Stanza degli ospiti, dello scrittore Julio Monteiro Martins Cos’è quest’onda nuova che scuote l’Italia? E d’ora in poi, cosa possiamo aspettarci? Sarà il caos o al contrario sarà l’inizio dell’agognata liberazione preannunciata con passione da Dario Fo a Milano? O ancora il caos, ma transitorio, come precondizione e allestimento della … Continua a leggere

“Il Gioco dell’oblio” un romanzo per il quale vale la pena imparare l’arabo.
5. Letture d'altrove

“Il Gioco dell’oblio” un romanzo per il quale vale la pena imparare l’arabo.

Martedì 19 Febbraio 2013, ore 17. 54, solo ora comincio a scrivere ciò che dovreste leggere domattina, sono in ritardo! ma me la prendo con calma. Ogni tanto getto uno sguardo su Facebook, controllo l’email, mi rollo una sigaretta, insomma perdo tempo, solo così riesco a cacciare via l’ansia che mi sta assalendo. Sulla scrivania … Continua a leggere

I venerdì di Idolo

Introduzione al mondo. 2: La città dell’allegria

I venerdì di Idolo Per otto venerdì (Il 1 e il 3° del mese, dal 1° Febbraio al 3 maggio 2013) otto estratti dal libro di Idolo Hoxhvogli, Introduzione al mondo (Scepsi & Mattana Edizioni). ——————————————— Estratto II°: La città dell’allegria    La città è piena di altoparlanti che gridano «Allegria». Giorno e notte. Ora … Continua a leggere

Il Papa si dimette, ma a pontificare sono in tanti
Varie

Il Papa si dimette, ma a pontificare sono in tanti

La carica di pontefice è quasi vacante; in compenso tutti gli italiani si son scoperti, senza fra l’altro smettere i panni tecnici di emeriti allenatori di calcio, anche ottimi pontificatori. Una nazione di cardinali in pectore di cui nessuno sospettava l’esistenza. Evidentemente avere uno Stato matrioska (se apri lo Stato italiano dentro ci trovi un … Continua a leggere

“Il cacciatore di larve” fra umorismo e denuncia, una lezione sulla scrittura.
5. Letture d'altrove

“Il cacciatore di larve” fra umorismo e denuncia, una lezione sulla scrittura.

Dal paese che una volta era soprannominato “Il granaio del mondo arabo” giungono ora solo notizie di guerre e abusi, di conflitti e carestie. In questo paese che di recente è stato diviso in due, e di cui il presidente è accusato dal Tribunale penale internazionale di crimine contro l’umanità, non c’è solo miseria e disperazione. Ci … Continua a leggere

Non è razzismo: è gossip
1. Le parole sono importanti!

Non è razzismo: è gossip

In questi giorni si è riacceso (fra l’altro mai del tutto sopito) il dibattito sul razzismo. Si fa infatti un gran parlare della etichetta affibbiata a Balotelli da Paolo Berlusconi:” Il negretto di famiglia” Poco risalto mi sembra invece riservato dai media agli attacchi subiti da Khalid Chaouki, candidato alla Camera dei deputati nel collegio … Continua a leggere

Piccoli racconti buffi di una coppia transeuropea: 8° e fine. La pera stregata
I venerdì di Lyudmyla

Piccoli racconti buffi di una coppia transeuropea: 8° e fine. La pera stregata

Piccoli racconti buffi di una coppia transeuropea. Un racconto lungo a puntate di Tetyana Gordiyenko… Fiaba moderna del Ragionier Giacomino Mantegazza e della sua sposa Lyudmyla Ciukh. . Atto VIII° e ultimo: La pera stregata Il ragioniere Mantegazza tornava in Italia dal suo viaggio di nozze in macchina. La gamba infortunata durante il “salvataggio” della … Continua a leggere

Un forte calcio al razzismo in Italia!
1. Le parole sono importanti!

Un forte calcio al razzismo in Italia!

Un Contributo per la stanza degli ospiti di Arbër Agalliu Come possiamo meravigliarci dei cori razzisti rivolti al giocatore del Milan K. Prince Boateng?! Come possiamo meravigliarci dell’episodio accaduto a Trapani in Sicilia, dove una proposta incostituzionale è stata presentata da un Consigliere comunale, il quale chiedeva una linea di trasporto esclusivamente per gli immigrati?! Come … Continua a leggere

Sama’a o la musica Sufi che canta la pace.
5. Letture d'altrove

Sama’a o la musica Sufi che canta la pace.

“Ascolta il flauto che racconta la sua storia, lamentando la separazione” Jalal Eddine Rùmi. ___________________________________________ Quando sono arrivato all’Accademia d’Egitto ero impreparato, sapeva vagamente che Sam’a Musical Ensamble è un’ orchestra di musica Sufi. Ero di passaggio a Roma e l’amica Silvia De Marchi, l’editor della casa editrice Compagnia delle Lettere, mi ha invitato a vedere il … Continua a leggere