1. Le parole sono importanti!

Un grido contro la mia patria tanto amata!

Un contributo di Majid Daoudagh* per la Stanza degli ospiti.

Cara Patria;

Musicista gnawi. Foto:  Asw909

Musicista gnawi. Foto: Asw909

in questi giorni, come ogni mattina, cerco le tue notizie su internet per sapere come stai e come hai passato la notte? Per rassicurarmi che tu abbia dormito bene e che nessuno ti abbia stuprata o leso la tua dignità? Per accertarmi che tutto ciò che c’è di bello continua a vivere in te o se la tua bellezza inizia a avere i segni della decadenza? Mentre viaggiavo tra le pagine del web, all’improvviso mi è apparso un despota, uno di coloro che si ingrassano divorando le tue ricchezze, scrivere in una rivista settimanale che cavalca il razzismo contro gli “africani” che ti attraversano per approdare all’altra sponda del mare, alla ricerca del freddo sole dell’Europa, sperando che li riscaldi dall’inferno della povertà, dello sfruttamento e della lenta morte che li attanagliano nelle loro patrie di provenienza. Salvo che mi ha sorpreso una dolorosa verità ancor più grande e più forte, nel costatare che la mia di Patria, quella che amo e per la quale morirei d’amore, si è trasformata in un’altra entità. Ti chiedo cara Patria; sei diventata razzista? E’ morto il tuo proverbiale senso dell’ospitalità e della convivenza civile e pacifica? E’ morta la storica umanità della tua gente? E’ morta in te quella gentile parola che tante e tante volte udivo quando passava un viandante ed esclamava; “L’ospite di Dio invoca la vostra ospitalità” e tutti correvano spontaneamente facendo a gara per accoglierlo nelle loro umili dimore? Dove è finito tutto questo, cara Patria? O forse lo sfruttamento e la corruzione che regna in te da quel dì, ti ha trasformato in un’avara Patria che non accoglie più chi si rivolge a lei?

Majid Daoudagh

 

majid(*) Abdelmajid Daoudagh (detto Majid) originario dal Marocco lavora come operaio metalmeccanico in provincia di Brescia. attivista antirazzista e per i diritti dei lavoratori si è candidato alle elezioni regionali Lombardia 2013 con la lista “Etica”. Nome di Battaglia: “Majid l’operaio”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...