1. Le parole sono importanti!

Alma donna: 3 feminismi, un solo obiettivo

Un contributo per La settimana al femminile, Alma Donna, dall’8 al 14 marzo 2013 di Klelia Erebara

Il femminismo come movimento globale non è monolitico. I femminismi liberale, radicale e socialista sono alcune delle scuole di pensiero più note.(1)

1908 sciopero delle camiciaie

1908 sciopero delle camiciaie

Il sistema sessista, il patriarcato, la divisione pubblico/privato, l’uguaglianza e i diritti fondamentali sono alcuni dei temi principali che costituiscono le lenti con le quali il femminismo studia la realtà. (1)

Il movimento femminista è responsabile delle maggiori innovazioni nei campi legali e nelle politiche sociali quindi, è importante discutere le sue fondamenta e i suoi successi parziali nella ricerca della realizzazione della parità sia a livello legale che sociale. Parità parziale che a suo turno ha facilitato l’arrivo di più donne nella sfera pubblica e ad occupare più posti politici e quindi aumentare il proprio livello di rappresentazione.

Per capire le cause della sotto-rappresentazione della donna nell’arena politica è essenziale capire il contesto storico e sociale che ha generato lo stato attuale delle cose. La divisione su base di genere del lavoro dove la donna era socialmente rilegata alla sfera privata come addetta al nutrimento e alle cure. Mentre gli uomini erano che erano portati ad occupare la sfera pubblica hanno formato la coscienza collettiva sia delle femmine che dei maschi e hanno, quindi, scoraggiato le prime dal chiedere un posto nel pubblico e incoraggiato invece i secondi a farlo.

Temi come il sistema di genere, diritti legali contro diritti fondamentali sono questioni importanti del movimento femminista. Il processo di socializzazione insieme alla storica disuguaglianza legale contano tanto nella sotto-rappresentazione politica delle donne oggi nella vita politica.

Il femminismo liberale ha vinto grandi battaglie nel mondo occidentale organizzandosi e lottando per realizzare l’uguaglianza sociale e politica tramite ammendamenti al sistema legale in vigore.(1 e 2)   Il femminismo socialista vede il capitalismo e le disuguaglianze economiche come la fonte della subordinazione della donna e del suo status socioeconomico inferiore. Mentre le femministe radicali mettono l’accento sul sistema di genere e sociale che rendono la donna subordinata all’uomo attraverso il processo di socializzazione che attribuisce ad ogni genere dei tratti particolari (1)

Mentre è imporrante far notare queste differenze tra le varie scuole del femminismo, è ancora più importante capire che ciò che hanno in comune è la ricerca del miglioramento della vita delle donne. Hanno raggiunto grandi risultati però rimane ancora molto da fare per realizzare l’uguaglianza reale e una migliore rappresentazione politica.

Bibliografia

(1).  Gender and Politics. In Brodie, J. & Rein S. (Ed.). (2008) Critical Concepts: An Introduction to Politics, 4th edition, (pp. 183-196). Toronto: Prentice Hall.

(2).  Majury, D. Women’s (In) Equality Before and After the Charter. In Crow, B. & Gotell, L. (Eds.). (2005). Open Boundaries; A Canadian Women’s Studies Reader. 2nd edition. (pp.106-118)Toronto: Pearson Prentice Hall.

Annunci

One thought on “Alma donna: 3 feminismi, un solo obiettivo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...