1. Le parole sono importanti!

Un point de vue: sulla politica, l’immigrazione, la cultura…

cleoDi Cléophas Adrien Dioma

Non sono del PD anche se ho dentro quel partito tanti amici, tanta gente che stimo molto. Molti di loro sono nuovi italiani (Khalid Chaouki, Touadi, Cecile Kyenge). Se sono dentro il PD ci sarà una ragione…. Ma faccio fatica ad essere del PD quando vedo quelli di Parma. Fermi. Inattivi. Chiusi. A volte ipocriti. Non tutti per fortuna. Come festival ho sempre lavorato con amministrazioni di destra. Qualcuno dice che sono filogovernativo. Forse è vero. Ma con la giunta grillina faccio fatica a lavorare. Dunque malgrado il fatto di essere filogovernativo ho anche i miei limiti.

Onestamente non mi piace la supponenza e l’arroganza dei grillini (di Parma). Essere onesti non basta per fare politica. È di certo una cosa molto importante ma non basta. Quando sento il sindaco Pizzarotti parlare di questo “NOI” che dobbiamo cercare insieme. Quando lo sento parlare di collaborazione e partecipazione con questa arroganza mi fa sorridere. Ma il mio sorriso è amaro. Se vai verso l’altro con questo tipo di atteggiamento non potrai mai fare niente. Per ogni cosa c’è bisogna di un pò di umiltà. Trasparenza si (e poi è da verificare), onesta anche, arroganza no. Come Tavolo Immigrazione abbiamo vissuto dal vivo l’arroganza dei grillini di Parma. Nessun ascolto. Nessuna considerazione. Hanno deciso di fare tabula rasa di tutto quello che è stato fatto fino adesso. Cancellare tutto e ricominciare. Qui viviamo l’eterno ricominciare.

Ma il PD? Dopo la chiusura del Tavolo Immigrazione e la consegna delle chiavi hanno organizzato una conferenza stampa presentando la loro proposta. Poi più niente. Forse stanno lavorando nel silenzio. Inch’Allah. Ci è parlato molto della consulta provinciale dell’immigrazione. Ma chi sono? Cosa fanno? Dove sono? All’ultima conferenza stampa del gruppo consigliare del PD si è parlato del ParmaPoesia festival ma niente dell’Ottobre Africano (è vero dimentico sempre che siamo un festival di Destra che ha sempre avuto ospiti politici come Cecile Kyenge, Jean Leonard Touadi, Khalid Chaouki….sono tutti di destra vero?).

Qualcuno ha anche parlato di immigrazione ma niente di preciso e di concreto. Come al solito tante parole ma niente di concreto. L’associazione Millecolori sta facendo delle proposte interessante per la città di Parma interpellando tutta la politica cittadina. La giunta grillina, da quello che ho capito, snobba. Ma anche la sinistra snobba.

Sono andato ultimamente a sentire Civati e Pizzarotti al Fuori Orario. C’erano tanti della giunta grillina di Parma. Del PD, una sola persona….. forse non li conosco tutti… erano nascosti nel pubblico.
Fare politico per me vuole dire partecipare. Collaborare. Andare verso l’altro. Incontrarlo. Confrontarsi. Con umiltà. Vuole dire avere un progetto politico serio. Delle proposte chiare e concrete. Diffonderle. Avere un ideale.

Sognare. Vuole dire essere onesto ma anche competente. Io se vado in ospedale spero di trovare un medico. Spero che sia onesto come medico. Ma alla fine è molto importante per me che sia prima di tutto un medico e che conosca molto bene il suo lavoro!!!!!

Annunci

One thought on “Un point de vue: sulla politica, l’immigrazione, la cultura…

  1. Semplicimente Complimenti Amigo!!!. Bisogna anche avere il coraggio per dire ed in più scribere le cose vere che hay scrito. Un abbraccio. Leo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...