Via delle Parole arabe, numero Zero.
5. Letture d'altrove

Via delle Parole arabe, numero Zero.

Rimontare alle radici (Jidr), risalire alla fonte di tutto :  a quelle tre lettere che giustapposte l’una accanto all’altra aprono mondi e costruiscono universi (Kawn), poi distillare le percezioni, le associazioni di idee,  i sapori e le fragranze di cui le parole sono cariche. Ecco cosa fa Claudia Avolio, “Una ragazza appassionata di radici e … Continua a leggere

I venerdì di Wiliam

Les vendredi à Bordeaux 8

Poesia in Portoghese e italiano di William Farnesi rua Sainte Catherinena multidãoda rua Sainte Catherineem Bordeaux a pomba nômade não encontra lugar para o pouso retoma o vôo a cada tentativa infinitamente   via Sainte Catherinenella folladella via Sainthe Catherinea Bordeaux il piccione nomade non trova posto per l’atterraggio riprende il volo ad ogni tentativo … Continua a leggere

Quella inaspettata primavera di Istanbul che ci ha scombussolato tutti i conti
2. Memorando

Quella inaspettata primavera di Istanbul che ci ha scombussolato tutti i conti

Da quando è iniziata la protesta Occupy Taksim e Occupy Gesi, a Istanbul, tutto il modo in cui si è fatto informazione sul vicino oriente negli ultimi 3 anni è entrato in profonda crisi. Finora era tutto semplice. Per la maggioranza dei media, schierati dalla parte che chiamerei gli “Export”, perché predicano l’esportazione della democrazia … Continua a leggere

Recensione: Lo sguardo ferito di Hassan e del suo paese.
5. Letture d'altrove

Recensione: Lo sguardo ferito di Hassan e del suo paese.

La storia di Hassan e del suo paese, l’Algeria, si intrecciano fino a diventare un tutt’uno. Hassan cresce e vuole diventare adulto. Il paese si ribella contro il colonialismo. Entrambi vogliono diventare indipendenti.  Ma dal profondo delle loro origini risalgono fantasmi fatti di ignoranza e di odi atavici che bloccano il loro slancio liberatorio. Questo … Continua a leggere

I venerdì di Wiliam

Les vendredi à Bordeaux 7

Poesia in Portoghese e italiano di William Farnesi pássaro de invernoa despreocupaçãodos pássaros que saltam galhos em árvores sem nada sem folhas frutos flores preenchendo um espaço sempre vazio   uccello d’invernola spensieratezza d’uccello che salta rami in alberi senza nulla senza foglie frutti fiori occupando uno spazio sempre vuoto   trincos e rachostrincos na … Continua a leggere

Ultimo caffè a Casablanca.
5. Letture d'altrove

Ultimo caffè a Casablanca.

I Cafés in Marocco devono essere dichiarati  patrimonio dell’umanità. Sono delle istituzioni fondamentali per la società, salvano l’umanità dei marocchini e danno loro un luogo dove esistere. Quello che è il Bar in Italia, in Marocco viene chiamato قہوہ‎ , Kahwah, Café, invece il bar  è la “brasserie”, dove si consuma esclusivamente alcolici. Il fatto … Continua a leggere

2. Memorando

Parla e muori: omaggio a Tahar Djaout

Ieri, 02 giugno 2013, era il ventesimo anniversario dell’uccisione dello scrittore algerino Tahar Djaout (Oulkhou, 11 gennaio 1954 – Algeri, 2 giugno 1993). Giornalista, scrittore e poeta algerino. Era un intellettuale che non ha mai avuto paura di prende posizione quando doveva e per quello ha pagato con la propria vita. Tahar aveva studiato matematica. … Continua a leggere

Le anime dei luoghi
4. Espressioni

Le anime dei luoghi

I luoghi s’impregnano dello spirito delle persone che li frequentano. Un ospedale, per esempio, tende ad essere grigio, malato, freddo, ad esclusione dei reparti pediatrici dove disegni e colori smorzano dolore e tensioni. Le banche son tese, finte e artefatte, sempre convinte di sentire puzza di bruciato. Gli autobus, dipende: scassati e sporchi, oppure lindi, … Continua a leggere