Vite infrante sulle muraglie della fortezza Europa

Chi sommersa chi salvato

Restos_del_naufragioI

n the beginning there was a river. The river became a road and
the road branched out to the whole world. And because the road
was a river it was always hungry.
Ben Okri (The Famished Road)

Quando nella foga della fuga
Il cavo di mano ti sfugge
E tra i flutti scivola
il corpo che agile, un tempo,
Sulla terra vagava
Ora annaspa come di creatura
Per altri moti evoluta
E i compagni invano
Si tuffano, l’acqua la mano
Sottrae
E il corpo
Affonda
Esceth Ekos
Eco di un tempo
Non lontano
Chi sommersa
Chi salvato
Chi sommersa chi salvato
Chisommersachisalvato

Mentre nella candida Europa
Scaricabarilano
E il pio capitano
Asik Tuygun
“Mamma li Turchi”
Che raccolgono africani
Vaganti per il Mediterraneo
A poppa in un sacco alloggia
Che il vento talvolta sconquassa
La tua conchiglia
Perché i gabbiani non l’abbiano
A beccheggiare
E le sia data degna
Terrena sepoltura
Perché non s’inabissi
La pietra dello scandalo

Perché un fratello disperato
Non abbia a spiegare
Che la sorella
Il mare se l’è rapita
Almeno che la terra l’accolga
Secondo il nostro rito
Lasciate che l’accompagni
Nel suo ultimo viaggio
Che il salvato renda onore
A chi la strada ha divorato

21 aprile 2009. Pina Piccolo

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...