Vite infrante sulle muraglie della fortezza Europa

Spiagge infami

"Naufragio". Foto: Franciscobernalperez

“Naufragio”. Foto: Franciscobernalperez

Anche oggi il mare è pieno di morti. Un barcone ha preso fuoco e si è rovesciato in mare al largo di Lampedusa a quanto pare. Sono 50 i morti dice qualcuno, 30 i bimbi, dice un altro, Mancano all’appello 345 dice il sindaco di Lampedusa. Impotenti aspettiamo la conta dei morti. Sono siriani, si dice. Da quando si è diffusa la voce in Siria che la Svezia accoglie tutti i siriani, che la Germania accoglie a braccia aperte solo i cristiani, che non so quale altro paese accoglie i curdi, è tutta una fuga dalla guerra in Siria ma soprattutto dai campi profughi di Turchia, Libano e Giordania, dove lo stupro di una ragazza è più devastante di tutte le armi, dalle vessazioni a cui sono sottoposti i siriani in Egitto. Si fugge da una guerra infame verso spiagge ancora più infami.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...