Vite infrante sulle muraglie della fortezza Europa

Siamo anime trafugate…

Barca naufragata a Lampedusa

Barca naufragata a Lampedusa. Foto: Sebastiano Adernò

Sebastiano Adernò

Siamo anime trafugate, mai estratte.
Numeri ritardatari del Canale di Sicilia.

Ogni notte, da mesi
la bocca di qualcuno
s’allaga
brucia la trachea,
il sale asciuga
risucchia l’urlo
che tentava
di cavare un miracolo
dal buio.

Ricordo. Il motore ci piantò
nella bonaccia.

E restammo appuntati
come un chiodo alle gengive
gengive arse di mare,
cinque giorni
tra il sale e la ruggine
in compagnia di un verme
che divorava
la nostra sete.

“In luogo dei punti”, Thauma edizioni, 2012

Sebastiano Adernò è nato nel 1978.
Laureato in Lettere Moderne a Milano, con un iter formativo in Storia e Critica delle Arti, e una tesi in Storia e Critica del Cinema, il suo percorso si snoda video, reading e pubblicazioni.
Nel 2010 vince il “Premio Ossi di Seppia” e si classifica terzo al Premio di poesia “Antonio Fogazzaro”. A marzo è uscita la sua opera prima Per gli anni a venire edita da Lietocolle e da maggio è presente con un ebook nella Collana de La scuola di Pitagora editrice. Sempre quest’anno è uscita una sua silloge dal titolo  Kairos per Fara Editore di Rimini.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...