Vite infrante sulle muraglie della fortezza Europa

6 maggio 2009, marchio d’infamia taciuta

Di Pina Piccolo

Per il popolo italiano reo di connivenza con le criminali imprese

capeggiate dal ministro Maroni nelle acque del Mediterraneo

 

Il vascello del ritornoNaufraghi

Che sobrio

Le colonne oltrepassa

Di nostra voluta cecità

Dimentichi della nostra semenza

In ferocia scegliemmo esistenza

Homo homini lupus

E a seppellir vertute e conoscenza

Il gelido squallore di codici statuti

Editti e decreti

Ali fecer al folle volo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...