1. Le parole sono importanti!

Intellettuali e qualunquisti

Domenica è uscito in pagina 25 de La Stampa di Torino un breve editoriale, nella rubrichetta “Pane al pane”,  del noto giornalista e critico letterario Lorenzo Mondo, dal titolo “Immigrati e delinquenti”.

paneapane2Il pezzo in questione riprende un discorso vecchio come la questione migratoria: bisogna respingere perché “loro” sono troppi e “da noi” c’è poco spazio, poche risorse, poco lavoro. Un discorso che ha del vero: i flussi migratori sono impazziti, l’Italia è in crisi e lavoro ce n’è molto meno. Su questo non piove. Ma nello stesso tempo, un discorso che non può essere affrontato con tanta superficialità da una persona seria su un giornale che si reputa serio.

Il signor Mondo parla di disaggi e sofferenze “imposte da una illimitata invasione”. Si appoggia sulle ultime notizie degli sbarchi e sulla previsione, mai verificata, dei 600 mila migranti pronti ad invadere l’Italia per “infoltire le schiere dei mendicanti, degli spacciatori, dei delinquenti reclusi a vario titolo”. Poi finisce profetizzando, se non c’è un intervento muscoloso di respingimento, l’arrivo di milioni di profughi che, per la ridotta capienza della penisola, faranno saltare il tappo e sciameranno fino all’estremo Nord.”

Uno si aspetta qualche analisi, qualche approfondimento… Un accenno al fatto che molti di quelli che sbarcano non vogliono rimanere in Italia, qualcosa sulle cause profonde di questi fenomeni, un qualche embrione di riflessione su soluzioni future che vanno oltre l’uso della forza per respingere i poveri. Niente di niente! Solo pura e cruda chiacchiera da bar. Il classico “vengono tutti qui da noi!”. Mancava solo il “vogliono comandare loro.” e siamo nel discoroso che tengono gli organizzatori dei banchetti della Lega nord e di Forza nuova che raccolgono firme per mandare via i profughi. Lo stesso discorso che si può sentire in qualsiasi bar di ogni quartiere popolare.

Tutti i miei complimenti sia all’autore che al quotidiano del gruppo Fiat. C’è voluto un intellettuale di grande spessore per servire al lettore un discorso così… qualunquista.

Advertisements

One thought on “Intellettuali e qualunquisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...