Alma donna: Ridere e amare
1. Le parole sono importanti!

Alma donna: Ridere e amare

Un contributo per La settimana al femminile dall’8 al 14 marzo 2013 E’ stato un anno duro per il sesso femminile a livello mondiale: ragazze violentate con genitali tagliati in quella che era una piazza simbolo della ‘rivoluzione’ egiziana e uccise da gruppi di giovani maschi in India con una brutalità angosciante, una ragazza sparata … Continua a leggere

Un tocco di maestria tutto curdo
5. Letture d'altrove

Un tocco di maestria tutto curdo

Per la rubrica “Letture d’altrove” la nostra collega Shelly Kittleson ci propone un viaggio nell’universo del cinema curdo. Una realtà artistica degna di incoraggiamento e di sostegno, non solo perché racconta il calvario del popolo curdo, ma anche e soprattutto per la carica creativa e il linguaggio sperimentale in essa contenuti. _____________________________________ “Il cinema curdo evoca principalmente la … Continua a leggere

Controllo, ossia il silenzio e gli stranieri
1. Le parole sono importanti!

Controllo, ossia il silenzio e gli stranieri

‘’Assad ha tutto sotto controllo. Non ti preoccupare. Adesso andrà tutto bene in Siria.’’ Detto con un chiaro tono di ostilità, con uno sguardo fisso, pieno di odio e rabbia. ‘’E tu? Che fai? Ci sei stata? Sai che noi non vogliamo stranieri, quelli che dicono menzogne, nella nostra patria. Voi dovete tutti starvene lontani. … Continua a leggere

Una storia felice
4. Espressioni

Una storia felice

Un anno fa sono stata invitata a un matrimonio Pashtun. Da una famiglia di quelle che provengono dalla tanto temuta valle dell’Arghandab, ma che vivono da tanti anni a Kabul. Ho avuto l’onore di essere la sola estranea alla notte dell’henné, durante la quale alla sposa vengono dipinte le mani dai membri femminili della famiglia dello sposo – il cui cugino … Continua a leggere

1. Le parole sono importanti!

Stabilità fragile a colpo di pistola: l’America

‘’E’ vero?’’ ‘’E se sì?’’ La macchina rallenta, lei lascia un attimo il volante e allunga la mano di scatto, apre la porta dal mio lato e mi spinge. ‘’Fuori!’’ ‘’Ma….’’ Un altro spintone, questa volta infuriata, ed esco dalla macchina, mezzo spinta, mezzo cercando di non farmi male. E la macchina si allontana. Eravamo … Continua a leggere

Sfidare la narrativa dall’esilio: Un giovane siriano al Cairo
3. Specchio

Sfidare la narrativa dall’esilio: Un giovane siriano al Cairo

La stanza nella quale lavorano è scarsamente ammobiliata: dei computer e sei schermi appesi al muro, sempre accesi, qualche bric di succo di frutta per tenere l’energia alta. Nient’altro. Nel suo ‘centro operativo’ del Cairo un gruppo di attivisti siriani sta cercando di tenere alta l’ attenzione sulla situazione in Siria, trovare donatori, mandare attrezzature … Continua a leggere

Donne che cadono, una società rimbambita
1. Le parole sono importanti!

Donne che cadono, una società rimbambita

Il 23 dicembre 2011 una ragazza ventenne è stata uccisa a casa sua a Francavilla, strangolata. Il giorno successivo il suo assassino è arrestato e accusato di omicidio e rapina, avendo portato via con sé il passaporto, cellulare, e soldi della ragazza. Uno degli individui veniva dalla Romania, l’altro dall’Italia. Quale sarà stata la reazione … Continua a leggere