Yennayer: di nuovo, buon anno a tutti.
2. Memorando

Yennayer: di nuovo, buon anno a tutti.

Domani 12 gennaio è il Yennayer, la festa di inizio dell’anno degli Amazigh, i berberi del Nord Africa. La festa di capo d’anno è per loro, come in molte culture, la principale festa dell’anno. Legata all’antichissimo calendario agrario berbero, questa festa fu riportata nel calendario “moderno” adottato durante il dominio romano: il Calendario giuliano. Soltanto … Continua a leggere

Il sogno euro-ucraino IV: la notte del ventesimo giorno
2. Memorando

Il sogno euro-ucraino IV: la notte del ventesimo giorno

La notte del ventesimo giorno Di Marina Sorina. La notte del ventesimo giorno di proteste i reparti speciali hanno cercato di eseguire l’ordine di sgomberare la piazza e ripristinare il traffico sulla Khreschatik. I manifestanti che pernottavano in piazza hanno opposto resistenza. Ero a casa mia, a Verona, ma non riuscivo a dormire. Continuavo a … Continua a leggere

Quella inaspettata primavera di Istanbul che ci ha scombussolato tutti i conti
2. Memorando

Quella inaspettata primavera di Istanbul che ci ha scombussolato tutti i conti

Da quando è iniziata la protesta Occupy Taksim e Occupy Gesi, a Istanbul, tutto il modo in cui si è fatto informazione sul vicino oriente negli ultimi 3 anni è entrato in profonda crisi. Finora era tutto semplice. Per la maggioranza dei media, schierati dalla parte che chiamerei gli “Export”, perché predicano l’esportazione della democrazia … Continua a leggere

2. Memorando

Parla e muori: omaggio a Tahar Djaout

Ieri, 02 giugno 2013, era il ventesimo anniversario dell’uccisione dello scrittore algerino Tahar Djaout (Oulkhou, 11 gennaio 1954 – Algeri, 2 giugno 1993). Giornalista, scrittore e poeta algerino. Era un intellettuale che non ha mai avuto paura di prende posizione quando doveva e per quello ha pagato con la propria vita. Tahar aveva studiato matematica. … Continua a leggere

Esercizio d’ammirazione
2. Memorando

Esercizio d’ammirazione

Ci sono tanti modi per manifestare la propria ammirazione nei confronti di un artista, in generale, o di uno scrittore, in particolare. E forse la forma più alta è emularlo, “copiarlo”. Avvisandolo, però, e dichiarandolo! Mi cimenterò ora in un esercizio di ammirazione.  E porterò, dunque, un omaggio a un’eccelsa penna della letteratura italiana (e … Continua a leggere

Fede e sapienza nella vita di una musulmana
2. Memorando

Fede e sapienza nella vita di una musulmana

Un contributo di Adel Jabbar per la stanza degli ospiti  Un uomo merita di passare per saggio quando è alla ricerca della saggezza; è uno sciocco dal momento in cui crede di averla raggiunta” proverbio arabo Si svegliava presto, molto presto, alla prima luce dell’alba di ogni mattina. Iniziava l’abituale rito delle abluzioni prima di … Continua a leggere

Alma donna: Le donne che hanno fatto l’Albania
2. Memorando

Alma donna: Le donne che hanno fatto l’Albania

Un contributo per La settimana al femminile “Alma donna” dall’8 al 14 marzo 2013 di Rajna Kovaçi – Direttrice Fondazione “Elena Gjika –Dora d’Istria” . Alla ricerca di una guida; Alla ricerca degli inizi di una lotta patriottica delle donne in Albania; Alla ricerca dei modelli delle donne che hanno avuto il coraggio di sfidare … Continua a leggere

2. Memorando

Stolpersteine: Memoria e promemoria

foto e testo di Sarah Zuhra Lukanic. Bisogna ricordare. L’uomo ha bisogno di simboli per non perdersi nella miseria quotidiana. A volte sembra che gli eventi atroci ci concedono una sosta per riflettere. Per pensare che masticare il pane quotidiano non è puoi così scontato. Mi capita di avere questa sensazione addosso come un fioretto che si lega al … Continua a leggere

17 ottobre 1961, la mattanza degli algerini a Parigi
2. Memorando

17 ottobre 1961, la mattanza degli algerini a Parigi

L’altro ieri, François Hollande ha finalmente riconosciuto l’uccisione di centinaia di manifestanti algerini inermi a Parigi da parte della polizia francese, nel 1961. E’ la prima volta che un presidente della repubblica francese compie un passo simile verso il riconoscimento di uno degli innumerevoli crimini  commessi nella “Guerra d’Algeria”. In questa occasione vi ripropongo qui … Continua a leggere