Ripensando al Ramadan. A Torino
Anche questa è Torino

Ripensando al Ramadan. A Torino

Di Elisabetta Libanore Se uno dei significati della radice araba cui rimanda è ramida, cioè essere caldo, ardente, rovente, allora si può dire che quest’anno il Ramadan abbia reso in modo piuttosto esauriente tale accezione. Ma invece di fermarci al mero aspetto esteriore del mese sacro alla religione islamica – aspetto che si risolve nella … Continua a leggere

Anche questa è Torino

Amby: un torinese molto ‘global’ e tanto ‘correct’

Alla nascita, la sua famiglia della media borghesia torinese lo affibbiò col nome di Ambrogio. Un nome pesante come un macigno sulle spalle di un bambino così esile. Ma molto presto si sbarazzò di questa ingombrante eredità e scelse di accettare il nomignolo cognato dai suoi compagni di scuola Ambi. Già alle medie cominciò a … Continua a leggere

Tra le braccia del mio “libico” lasciatemi sognare
1. Le parole sono importanti!/Anche questa è Torino

Tra le braccia del mio “libico” lasciatemi sognare

Mi allontanai discretamente per rispetto, lasciando Lina piangere sulla spalla di sua madre e ripetere a bassa voce, come fosse un mantra, la frase: «Anche se è solo un sogno, lasciami viverlo in pace, mamma! Lasciami viverlo in pace, lasciami…». D’un colpo quella donna minuta, e dalla faccia segnata dal tempo e dalle sofferenze, acquistò … Continua a leggere