I pensieri del cammello

Pane arabo e tè alla menta

Mi sono sempre domandato “come è la vita dopo la guerra?”. Tra polvere, odori acri e triste facce cercavo indizio. Era mattino presto e all’improvviso una voce da lontano gridava “pane… pane fresco di giornata…”. La vita sa di pane, pensavo. Poi lo stesso venditore, qualche ore più in là, era all’uscita principale del camposanto vicino alla grande moschea “Abu Omar”. Gridava senza fiato “tè… tè caldo alla menta…”. La vita sa di erba, pensavo. Il pane non era niente male, il tè invece sapeva di truffa. Difficile capire qual è il vero sapore della vita e specialmente di chi è lontano dalla guerra. L’unica cosa certa che finita la tragedia e il venditore ambulante ha fatto una fortuna. Anche questo è vita, ma chissà che sapore ha l’indifferenza?

Annunci

One thought on “Pane arabo e tè alla menta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...